PDFStampaE-mail

RAPPORTI E DOCUMENTI DEL PIDIDA


“Proposte dei bambini e dei ragazzi per promuovere la loro partecipazione”, è questo uno dei risultati previsti dal progetto “Partecipare, Infinito presente”. Il Paper che ha lo scopo di valorizzare il lavoro svolto durante il progetto dai bambini e dai ragazzi è stato elaborato con il processo “dal locale al nazionale”. pdf

clicca qui per scaricare il Paper con solo le tabelle pdf



  1 Aprile 2011 Il coordinamento PIDIDA  ha presentato al Comitato ONU sui diritti dell'infanzia, il rapporto dal titolo "The Italy we live in. The Italy we want".
Il rapporto presenta i risultati di un'indagine realizzata tra il 2008 ed il 2009 ed analizza i dati raccolti in diverse scuole medie inferiori e medie superiori in alcune regioni d'Italia. Lo scopo dell'indagine è stato quello di ascoltare direttamente dai ragazzi, attraverso le interviste con questionari, come essi vivano i proprio diritti e se ritengano che in Italia i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza siano rispettati.
I ragazzi intervistati, hanno anche formulato delle proposte rivolte a genitori, insegnanti e amministratori e dato una valutazione del progetto d'indagine realizzata.

Sono stati raccolti 392 questionari 234 intervistati tra i 10 e i 13 anni e 158 intervistati  tra i 14 e i 17

The Italy we live in. The Italy we want.
The Italy we live in. The Italy we want. 14-17 years
The Italy we live in. The Italy we want. 10-13 years


Roma, 24 febbraio 2011

Il Rapporto pilota ufficiale "UN MONDO A NOSTRA MIISURA. La parola alle bambine, ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi che vivono in Italia”
Il 25 Maggio 2009 il Coordinamento PIDIDA ha presentato i risultati di quel che era un progetto sperimentale: un Viaggio alla ricerca dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza dal punto di vista dei bambini e dei ragazzi, portato avanti in cinque Regioni-pilota (Campania, Lazio, Lombardia, Puglia, Veneto) dalle Associazioni/Organizzazioni del "Gruppo di lavoro sulla Partecipazione" del Coordinamento PIDIDA Nazionale , clicca qui per il comunicato stampa

Lo scopo del progetto era di “fotografare” la condizione dei bambini e dei ragazzi sul territorio regionale, testando la loro diretta conoscenza dei diritti garantiti dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e verificando se, in seguito alla modifica della Parte II, Titolo V della Costituzione, i loro diritti fossero promossi, conosciuti, garantiti e tutelati allo stesso modo in ogni Regione.

Le percezioni, le informazioni, i suggerimenti dei ragazzi in merito alla propria condizione erano stati raccolti attraverso la compilazione di un questionario anonimo, elaborato con un linguaggio appropriato e differenziato per due fasce di età (10-12 anni e 13-17 anni), contenente più di 70 domande.
L'editing di quel progetto è stato ultimato e adesso è possibile scaricare il Rapporto pilota ufficiale "UN MONDO A NOSTRA MIISURA. La parola alle bambine, ai bambini, alle ragazze e ai ragazzi che vivono in Italia”
  introduzione
  risultati (Prima parte)
  risultati (Seconda parte)

Per una Regione a misura di bambini e adolescenti
Dichiarazione d'impegno rivolta ai candidati alle Elezioni regionali
Marzo 2010


 

 La partecipazione di bambine, bambini, ragazze e ragazzi: Principi e Standard Minimi per un percorso con l'Istituzione

Il PIDIDA a valle di una serie di sperimentazioni che hanno portato con successo ragazze e ragazzi a confrontarsi con l’Istituzione a vari livelli (Presidenza della Repubblica, Parlamento, Governo, Organi Regionali), intende definire le proprie modalità di lavoro sulla partecipazione facendo propri i riferimenti internazionali, sia a livello di Principi che di Standard di lavoro. Con questo documento si vuole  creare una piattaforma operativa da offrire e condividere  con l’Istituzione.  Febbraio 2009

Rapporto 2008
Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: l’analisi delle politiche regionali. La parola alle Regioni.

Rapporto 2008

Il Coordinamento PIDIDA ha presentato il 1 luglio 2008 a Roma l’aggiornamento al 2008 del Rapporto “Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: l’analisi delle politiche regionali. La parola alle Regioni”. Il Rapporto offre una panoramica di quanto realizzato e quanto da realizzare in materia di politiche per l’infanzia e l’adolescenza in ciascuna delle Regioni italiane. 

Nota stampa Pidida Nazionale

Presentazione dell’aggiornamento del Rapporto 2008


 

Rapporto 2007
Il coordinamento PIDIDA – Per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ha presentato il 4 luglio 2007 il Rapporto “Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: l’analisi delle politiche regionali. La parola alle Regioni”; il Rapporto mira ad offrire una panoramica di quanto realizzato e quanto in divenire in materia di politiche per l’infanzia e l’adolescenza in ciascuna delle Regioni/Province autonome italiane.

Rapporto 2007

Presentazione

Comunicato stampa

Rapporto 2006
Il Coordinamento PIDIDA da due anni realizza un’analisi degli effetti sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del processo di decentramento istituzionale in atto nel nostro paese. Ha scelto, come principali riferimenti, la Convenzione sui diritti dell’infanzia e il documento “Un mondo a misura di bambino” sottoscritto in occasione della Sessione speciale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite dedicata all’infanzia (New York, maggio 2002).
Rapporto 2006

Presentazione

Rapporto 2005
Il 9 giugno 2005 il PIDIDA ha organizzato a Roma, presso il Campidoglio, il Primo Seminario di Studio “Decentramento e Politiche per l’infanzia. Buone pratiche per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia e nel mondo”. In quell’occasione è stato presentato al pubblico il primo Rapporto del Coordinamento PIDIDA intitolato “Viaggio alla Ricerca dei diritti dell’infanzia” realizzato in Veneto e nel Lazio. Partendo dal decentramento in atto nel nostro Paese, nel 2004 è stato infatti realizzato nel Lazio e in Veneto il progetto-pilota “Viaggio alla ricerca dei diritti dell’infanzia”, con l’obiettivo di analizzare le azioni in atto da parte di queste Regioni a favore dei diritti dei bambini e degli adolescenti e di realizzare una fotografia della loro condizioni di vita e del loro livello di partecipazione, per aprire un dialogo con istituzioni e associazioni, favorendo la partecipazione dei bambini e dei ragazzi.
 
Rapporto 2005

Presentazione

Comunicato stampa

Il lavoro minorile in Italia e le problematiche ad esso connesse: Una strategia condivisa 2007

Verso delle linee guida regionali sulla cooperazione decentrata per l’infanzia e l’adolescenza – 2006

Associazioni aderenti

Joomla Templates and Joomla Extensions by ZooTemplate.com

Utilizziamo i cookie per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza . I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati . To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information