• Conduzione di consultazioni parallele con differenti stakeholders e con i minorenni (attraverso i c.d. Focus Groups), con ipotesi di lavoro anche on line: i c.d. Focus Groups previsti possono raggiungere il numero di 10 (per ogni indicatore), ciascuno composto al massimo da 15-20 minori (opzione: 15), con la partecipazione di rappresentanti delle ONG, che si riuniscono per mezza/intera giornata, sotto la guida di un facilitatore .
  • Nel caso dell’Italia si è stabilito di analizzare 5 indicatori della Guida  ( il 3, il 4, il 7, l’8 e il 9) in 4 regioni Lombardia, Liguria, Veneto e Lazio.